Se mi lasci… non vale! – conoscere e prevenire ITA

Il Centro 30 agosto 2021

##NOVITA’ – PARTECIPA AL CONCORSO DI IDEE “TI RACCONTO LA NATURA” 👉 SCOPRI eventoFB: https://fb.me/e/WRuhrqZu Disponibile anche in: INGFRCHI/ZHORUSRUM/RONALB/SQUI – ARA

📣📢 VINCITORE del concorso “Ti racconto la natura”: Istituto Comprensivo Benedetto Croce di Paglieta (CH), con il racconto “SOS acqua: Sprecare O Salvare?” 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/2021/08/29/ti-racconto-la-natura-vincitore-del-concorso-ita-eng-fr-chi-zho-rus-rum-ron-alb-squi

##NOVITA’LABORATORIO TEATRALE “FAME DI STORIE” – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE, CALENDARIO, DESCRIZIONE 👉 SCOPRI eventoFB:https://fb.me/e/HBwu2skR Disponibile anche in: INGFRCHI/ZHORUSRUM/RONALB/SQUI – ARA

##NOVITA’ – LABORATORIO TEATRALE “LA GIORNATA DI UN CONSUMATORE” – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE, CALENDARIO, DESCRIZIONE 👉 SCOPRI EventoFB: https://fb.me/e/13O1dbI7r Disposnibile anche in INGFR CHI/ZHORUSRUM/RONALB/SQUI – ARA

##NOVITA’ – LABORATORIO TEATRALE “GEOGRAFIE INTERIORI” – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE, CALENDARIO, DESCRIZIONE 👉 SCOPRI Evento FB: https://fb.me/e/1rybeLS16 Disponibile anche in ENGFRCHI/ZHORUSRUM/RONALB/SQUI – ARA

Speciale Il Centro online: 👉 https://www.ilcentro.it/native/progetto-se-mi-lasci-non-vale-conoscere-e-prevenire-1.2679571

Incontro pubblico di Presentazione del progetto diretta 👉 https://fb.me/e/1UYtSDfXu

Nel 2020 il “Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali – CDCA Abruzzo – APS”, sottoscrittore del Contratto di Fiume Feltrino e componente la Segreteria Tecnica dello stesso, ha partecipato al bando rivolto alle Associazioni di Promozione Sociale della Regione Abruzzo. A febbraio 2021 il progetto è stato finanziato. Il Progetto è ispirato all’opuscolo informativo realizzato nel 2017 dal CdF Feltrino (http://www.contrattodifiumefeltrino.it) per il contrasto all’abbandono rifiuti.

Il progetto è in corso di realizzazione, e vuole sensibilizzare la cittadinanza tutta sulla corretta gestione dei rifiuti (in particolare RAEE e Ingombranti), il contrasto all’abbandono in natura e l’evitare gli sprechi, ponendo particolare attenzione su minoranze linguistiche e fasce a rischio marginalità (anziani, non udenti).

L’idea è quella di correlare, in un’ottica glocal, il ciclo dei rifiuti con questioni globali quali:

  • Cambiamenti climatici determinati da attività antropica;
  • Economica circolare.

Le azioni messe in campo puntano a realizzare attività partecipative capaci di coinvolgere attivamente la cittadinanza, comprese le comunità di lingua straniera e le fasce a rischio marginalità. Le attività laboratoriali sono realizzate con il coinvolgimento di operatori teatrali del territorio.

In sintesi le fasi e le attività che verranno realizzate sono:

Fase 1.
Avvio (4 mesi – marzo/giugno 2021).

Fase propedeutica alla realizzazione del progetto e si svolgerà presso le sedi dell’associazione.

Azione 1.1 Selezione di personale aggiuntivo.
Azione1.2 Coinvolgimento delle comunità residenti nel territorio.
Azione1.3 Formazione specifica rivolta al personale aggiuntivo e ai giovani madrelingua coinvolti.
Azione 1.4 Attivazione del gruppo di lavoro per l’organizzazione e definizione dei materiali informativi e degli incontri pubblici 

Fase 2.
Realizzazione (4 mesi – maggio/ottobre 2021)

Azione 2.1 Redazione di 4 dossier e relative infografiche:
a)“Ciclo dei rifiuti, corretto conferimento e riciclo dei beni a fine vita: le 4R”.
b)“Danni causati dall’abbandono dei rifiuti in natura e vantaggi sociali, ambientali ed economici dell’assunzione di comportamenti responsabili e sostenibili”.
c)“Usi alternativi del cibo –evita lo spreco alimentare e non solo”.
d)“Sviluppo sostenibile, Cambiamenti climatici ed economia circolare – comportamenti responsabili da adottare”.
Azione 2.2 Traduzione dei dossier.
Azione 2.3 Realizzazione di materiale grafico, audio e video necessario per lo svolgimento della campagna di sensibilizzazione. 
Azione 2.4 Realizzazione incontri pubblici/laboratori in modalità FAD dove necessario. 

Fase 3.
Conclusione (2 mesi – settembre/ottobre 2021)

Distribuzione e diffusione di tutti i materiali informativi realizzati.

Comunicato stampa avvio e realizzazione del progetto

EN 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/…/if-you-leave-me…/

FR 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/…/si-tu-me…/

ALB/SQUI 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/…/nese-me-braktis…/

RUM/RON 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/…/se-mi-lasci-non…/

RUS 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/progetti/если-ты-меня-оставишьэто-неправил/

CHI/ZHO 👉https://cdcaabruzzoaps.wordpress.com/progetti/如果你离开我-这是无效的!-知与防/

AGGIORNAMENTO

PARTECIPA AL CONCORSO DI IDEE “TI RACCONTO LA NATURA”

Verso le attività laboratoriali….

In vista delle attività laboratoriali che verranno realizzate all’interno del progetto, e’ stato avviato il

Concorso di scrittura creativa con laboratorio teatrale in FAD

Il Concorso è parte integrante del progetto “Se mi lasci…non vale! – conoscere e prevenire” realizzato dall’Associazione di Promozione Sociale “Centro di Documentazione sui Conflitti Abientali – CDCA Abruzzo” e finanziato dalla Regione Abruzzo con “Finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da Organizzazioni di Volontariato e Associazioni di Promozione Sociale per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all’art. 5 del Codice del Terzo Settore – Anno 2019”.

Obiettivo dell’iniziativa

Sensibilizzare le nuove generazioni sul tema della “Natura” e sulle problematiche ad esso connesse, purtroppo sempre attuali e urgenti.

Soprattutto in questo periodo storico, in cui le conseguenze dell’inquinamento atmosferico e dei cambiamenti climatici iniziano a farsi sentire, è importante educare le nuove generazioni ad uno stile di vita sostenibile e rispettoso delle risorse del nostro pianeta.

A chi è rivolto

  • Alle classi V della scuola Primaria.

La scuola è da sempre un luogo in cui i cittadini di domani vengono formati e guidati nella conoscenza di ciò che li circonda. In questo senso, oggi sempre di più l’educazione ambientale assume un ruolo chiave all’interno delle aule scolastiche. Insegnare ai giovani il rispetto per l’ambiente, la distinzione fra energie rinnovabili e non rinnovabili, le cause che provocano l’inquinamento ambientale e come sprecare meno risorse, diventa imprescindibile per poter formare dei cittadini consapevoli e in grado di agire un domani per il bene della comunità.

Introdurre negli ambienti scolastici progetti di educazione ambientale suddivisi per età e competenze è importante, perché permette di tradurre concetti scientifici complessi, come sviluppo sostenibile, la green economy, la conservazione delle risorse, in un linguaggio più accessibile, e innescare un cambiamento positivo. Questo si traduce in un maggior rispetto per l’ambiente in cui si vive, con una conseguente riduzione degli sprechi e una maggiore sensibilità verso l’utilizzo di energie rinnovabili piuttosto che non rinnovabili.

  • Agli enti (centri estivi, associazioni, gruppi sportivi, cooperative, centri ludici e culturali, gruppi informali …) che, soprattutto nel periodo estivo, si occupano di fornire un servizio educativo, di accoglienza, gioco e intrattenimento, come supporto alle famiglie. Queste attività creano spazi e luoghi alternativi alla famiglia e alla scuola, nei quali oltre alla socialità e al fare collettivo si realizza una parte fondamentale dell’educazione e della sperimentazione di modi altri e alternativi. Questi spazi sono fondamentali per limitare i danni derivanti dalla pandemia COVID-19 in corso e riteniamo importante sostenere queste attività.
  • A singoli/e bambini/e (in età compresa tra gli 8 e i 10 anni). Perchè si può creare anche da soli, e dare sfogo a inclinazioni e propensioni creative che possono poi generare un’esperienza collettiva e di lavoro comunitario…

Come partecipare?

“Ti racconto la natura” è un concorso di scrittura creativa dedicato ai/lle bambini/e dagli 8 ai 10 anni. Con il sostegno e la guida costante degli insegnati, degli educatori, delle famiglie, sulla base delle proprie conoscenze e delle proprie esperienze quotidiane, i/le partecipanti, dando libero sfogo alla propria creatività, si cimenteranno nella produzione di un testo, nella forma del racconto, scegliendo liberamente tra le varie declinazioni possibili (narrativa, favola, fiaba, racconto giallo, d’avventura, fantasy …).

La regola è … nessuna regola, nessun limite alla fantasia!

Le tematiche suggerite sono:

  1. Ciclo dei rifiuti, corretto conferimento e riciclo dei beni a fine vita: le “4R” (Riduzione, Riutilizzo, Riciclo e Recupero)”.
  2. “Danni causati dall’abbandono dei rifiuti in natura e vantaggi sociali, ambientali ed economici dell’assunzione di comportamenti responsabili e sostenibili”.
  3. “Usi alternativi del cibo – evita lo spreco alimentare e non solo”.
  4. “Sviluppo sostenibile, Cambiamenti climatici ed economia circolare – comportamenti responsabili da adottare.

Gli elaborati dovranno essere inviati in duplice copia, entro e non oltre il 20 agosto 2021, ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

cdca.abruzzo@gmail.com

favoleinvaligia@gmail.com

Il racconto vincitore, scelto dalla commissione esaminatrice, sarà oggetto di un laboratorio teatrale dedicato, in modalità FAD, aperto ad un massimo di 20 partecipanti.

Attraverso il gioco del teatro, i ragazzi daranno vita al racconto, sperimentando linguaggi, tecniche, possibilità differenti. Da scrittori a protagonisti attivi della storia.

Il laboratorio, della durata di 15 ore, si svolgerà nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 6 ottobre 2021, in giorni e orari da definire.

Per informazioni sull’iniziativa: cdca.abruzzo@gmail.com ; favoleinvaligia@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: